MENU

Il futuro radioso del settore lattiero-caseario indiano: analisi e prospettive

L'india ha l'opportunità di emergere come produttore produttore mondiale di latte se saprà migliorare qualità e produttività.

Indice

Aumento della domanda globale e l'India come fornitore chiave

Le previsioni sul futuro del settore lattiero-caseario indiano, già estremamente positive, sono state ulteriormente rafforzate da un recente contributo autorevole che ne innalza ancora le aspettative.

In un’intervista con Harvir Singh, direttore editoriale di Rural World, il presidente della International Dairy Federation (IDF), Dr. Piercristiano Brazzale (1), ha dichiarato con fermezza: “Sono fiducioso che l’India emergerà in futuro come un grande attore nel mercato internazionale del latte.”

La produzione interna di latte in India non è ancora sufficiente a soddisfare la domanda interna, fattore che rappresenta già di per sé un motivo sufficiente per investire con fiducia nel settore. Tuttavia, l’analisi del Dr. Brazzale si estende alla situazione mondiale della produzione di latte, aggiungendo un ulteriore elemento di grande interesse.

Si stima un aumento della domanda mondiale di latte di 33 milioni di tonnellate nei prossimi 20 anni, e il Dr. Brazzale ritiene che l’India sia l’unico attore globale in grado di soddisfare questo enorme incremento. Europa, Stati Uniti e Nuova Zelanda, infatti, non saranno in grado di aumentare la loro produzione per motivi principalmente politici e di sostenibilità ambientale.

(1) Brazzale S.p.A. è un'azienda italiana con sede a Zanè (Vicenza), fondata nel 1784, specializzata nella produzione di latte, burro e formaggi. Con oltre 240 anni di esperienza, Brazzale è la più antica azienda italiana nel settore lattiero-caseario. Brazzale combina tradizione e innovazione, investendo costantemente in nuove tecnologie per migliorare la qualità dei suoi prodotti e la sua efficienza produttiva. L'azienda è presente anche sui mercati internazionali, con filiali in Europa, Brasile e Cina.

Fattori chiave per il successo dell'India

L’analisi del Dr. Brazzale è supportata da tendenze di lungo periodo e dati concreti. Nei paesi più sviluppati, i vincoli ambientali limitano l’aumento del numero di capi di bestiame, mentre la sofisticazione dell’alimentazione ha già raggiunto un livello tale da rendere modesti i futuri miglioramenti di produttività.

L’India si trova in una posizione unica e vantaggiosa a livello globale:

Cultura e tradizione: L’India vanta una solida cultura e tradizione nella produzione di latte, un fattore assente in molti altri paesi.

Patrimonio zootecnico: Possiede il patrimonio zootecnico più numeroso al mondo.

Produttività per animale: La produttività per animale è ancora molto bassa, offrendo un ampio margine di miglioramento.

Questo mix di fattori crea un’opportunità eccezionale per realizzare un significativo incremento della produzione di latte in India in un breve lasso di tempo.

Tecnologie e pratiche per aumentare la produttività

Il percorso per raggiungere questo obiettivo è ben definito e non richiede l’elaborazione di nuove teorie, bensì la semplice applicazione delle migliori pratiche nell’alimentazione animale. Tra queste:

Utilizzo di insilato e TMR: Questi metodi di alimentazione possono aumentare rapidamente la produzione pro-capite.

Tecnologie NIR per il precision feeding: Permettono un’alimentazione più precisa e mirata, ottimizzando l’apporto nutrizionale per ogni animale.

L’adozione di queste pratiche porterà anche a:

Maggiore qualità e sicurezza sanitaria del latte: Requisiti indispensabili per l’accesso al mercato internazionale.

Riduzione del costo per litro di latte prodotto: Un fattore fondamentale per il benessere economico degli allevatori indiani.

Analisi NIR di insilato in India

Il ruolo fondamentale dell'allevamento per la società indiana

L’incremento della produttività lattiero-casearia, inoltre, rappresenta un’opportunità unica per il paese di rafforzare la propria economia, migliorare il benessere degli allevatori e affermarsi come un protagonista chiave nel mercato lattiero-caseario globale.

Come sottolineato dal Dr. RS Sodhi, Presidente della Indian Dairy Association: “Se verranno adottate migliori pratiche di alimentazione e allevamento, sarà possibile aumentare la produttività per animale e garantire un reddito migliore alle generazioni future.”

Dr RS Sodhi, President IDA

LinkedIn
Facebook
WhatsApp

Autore

Stefano Marini - I4D Consulting Mantova

Stefano Marini

Ufficiale della Guardia di Finanza passato al settore privato come amministratore delegato e dirigente; nel 2010 fonda I4D Consulting, focalizzata nella consulenza strategica alle PMI. È Revisore Legale. Appassionato di informatica legata all'organizzazione aziendale e del mondo asiatico.

I4D Consulting

Aiutiamo gli imprenditori a controllare e gestire meglio e con maggiore profitto la propria azienda fornendo consulenza strategica, organizzativa e di sviluppo export.
Forti dell'esperienza in gestione aziendale, sviluppiamo sistemi di pianificazione, di programmazione e monitoraggio interno su misura per la pmi.